Per un'Europa federale 

 

 

Roma, 20 agosto 2016

Comunicato stampa congiunto

Come rappresentanti delle forze storiche del federalismo organizzato italiano, prendiamo atto con soddisfazione del fatto che il manifesto di Ventotene insieme al pensiero e all'azione di Spinelli siano al centro del dibattito politico europeo. Nel corso di questi ultimi mesi, l'isola di Ventotene è tornata ad essere il simbolo di chi sogna e si impegna per un'Europa politica. Per evitare derive propagandistiche e puramente retoriche, occorre tuttavia prendere pienamente coscienza di un “ritorno a Ventotene”: non bastano celebrazioni e commemorazioni per mettere in atto il lavoro di elaborazione politica inedito e rivoluzionario di Altiero Spinelli ed Ernesto Rossi.

L’obiettivo della realizzazione dell’unione federale non può ridursi alla difesa dell'assetto esistente dell'Unione europea o a rivendicazioni di maggiore o minore flessibilità per le politiche nazionali di bilancio. Esso deve essere perseguito con coraggio apportando cambiamenti sostanziali all'ordinamento istituzionale europeo, instaurando un sistema di governo democratico sovranazionale.

Scegliendo Ventotene come luogo e simbolo del loro incontro il prossimo 22 agosto, Merkel, Hollande e Renzi si sono assunti la responsabilità storica e politica di prendere iniziative concrete per trasformare il sogno di Ventotene in realtà politica. Se non saranno all’altezza di questo compito, si renderanno complici dell’ulteriore ascesa dei populismi e dell’euroscetticismo e rischieremo di sacrificare sull'altare della propaganda l'ultimo grande ideale rimasto in piedi dopo la Seconda Guerra Mondiale.

È anche per questo che con il Comitato Eutopia 2.0, la Regione Lazio e il Comune di Ventotene abbiamo sostenuto l’organizzazione di un grande evento il prossimo 27 agosto con la presenza di cinque Presidenti delle Camere di vari paesi europei e centinaia di studenti provenienti da tutto il mondo, in occasione dell'apertura del XXXV Seminario di Ventotene.

Saremo insieme ai Rappresentanti dei Parlamenti per ricordare ai Governi e a tutti i cittadini che utilizzare le parole d'ordine di Spinelli ha un prezzo: agire per realizzare concretamente un'Europa democratica e federale.

Nei prossimi mesi chiederemo conto ai Tre capi di Stato e di governo della loro coerenza e credibilità dopo che saranno stati nell’isola. Molti cercheranno di sminuire o di strumentalizzare e sfruttare Ventotene; ma il simbolo che rappresenta storicamente, culturalmente e politicamente, difficilmente potrà essere banalizzato. Il messaggio lanciato nel 1941 è troppo chiaro: solo un'Europa unita potrà essere in grado di fronteggiare le innumerevoli crisi che stanno affliggendo il nostro continente; solo un rinnovamento della democrazia a livello europeo potrà contribuire a rilanciare e realizzare gli ideali democratici ed assicurare libertà e prosperità.

Per questo, in occasione dei 60 anni dei Trattati di Roma, il 25 marzo 2017, ci mobiliteremo e chiederemo ai partiti politici, alle organizzazioni sindacali, alle organizzazioni della società civile ed ai cittadini europei di scendere in piazza per rivendicare la realizzazione degli obiettivi politici indicati dal Manifesto di Ventotene e per chiedere conto di quanto governi, forze politiche ed istituzioni si saranno impegnati a fare.

 

Movimento Federalista Europeo

Gioventù Federalista Europea

Movimento europeo in Italia

Istituto di Studi Federalisti Altiero Spinelli