Giovani, quello di ieri è un attacco al nostro modo di vivere. Il concerto al pub, lo spettacolo al teatro, la cena al ristorante, la partita di calcio, rappresentano il nostro stile di vita. Non è lo stile di vita di un americano. Non ha niente a che fare con le pratiche religiose dell’occidente. Si tratta del modo più semplice per condividere una serata con un amico. Un invito al pub, ad un spettacolo teatrale, ad una cena romantica, a tifare la propria squadra del cuore. Non sta a me decidere la risposta, se violenta o pacifica. Ma sta a me ricordarvi che siamo orgogliosi delle nostre vite, di come le conduciamo e di come è facile per noi sentirci vicini gli uni agli altri. Il dolore che proviamo è dovuto al sentimento intenso che unisce i popoli europei. Siamo gli Stati Uniti d’Europa in questi momenti. Stiamo insieme, uniti dagli stessi valori, dagli stessi sentimenti. E’ ora di mettere da parte i campanilismi e capire che da questa situazione dobbiamo uscirne insieme. La risposta deve essere la stessa. Almeno quella dei paesi dell’Eurozona. #NousSommesUnis