Ringrazio la Presidente per l’opportunità di parlare in quest’aula dopo aver ascoltato gli interventi di personaggi illustri sulla scena europea e nazionale. Domani, come sappiamo, è un giorno di festa per l’Europa e per tutti noi. Ma di fronte ad una ricorrenza a volte sembra di dimenticare il motivo per il quale si festeggia. Forse oggi siamo qui per chiederci se davanti all’Europa dei muri si può ancora credere a quell’idea di Europa che aveva in mente Schuman il 9 maggio del 1950. 

Io credo di sì. Di più: credo che le parole di Schuman, oggi, debbano esser al centro del discorso pubblico europeo.

L’Europa era un sogno di pace. Dopo la devastazione della Seconda Guerra Mondiale, morte e violenza, donne e uomini si sono rimboccati le maniche e hanno cominciato a lavorare per la pace. Noi domani festeggiamo questa idea di Europa, e non l’Europa che leggiamo sui giornali. Costruire la pace. L’idea di pace che ha dato vita al Manifesto di Ventotene e in seguito ha portato alla fondazione del Movimento che oggi qui rappresento. 

Ma non si tratta di una pace astratta. Non è un’idea priva di un programma. Al contrario, donne e uomini hanno lavorato e lavorano tutt’oggi per scrivere insieme questo progetto chiamato Unione europea. Ed è di questo che la politica dovrebbe parlare oggi. Di sogni.

E allora come attualizzare quei valori oggi? Quale Europa vogliamo noi giovani? Quale Europa vogliamo costruire per i giovani che verranno?

Le ragazze e i ragazzi della Gioventù Federalista Europea lavorano per dare risposte a queste domande.

Noi crediamo che oggi l’Unione europea soffra perché ha perso la memoria. Non si ricorda più qual è la strada che avevano indicato i suoi padri fondatori, la strada che conduce all’unione politica, agli Stati Uniti d’Europa.

Ma sono i cittadini del mondo che tutti i giorni cercano di ricordare all’Unione il suo ruolo di attore globale. 

Sono le donne e gli uomini sotto i bombardamenti che scappano dalla guerra a ricordarci l’importanza della pace. Sono le donne e gli uomini che si spostano per trovare lavoro a ricordarci l’importanza degli accordi di Schengen e della libera circolazione delle persone. Sono i giovani che non sanno cosa sia la vita di coppia e che non sanno se vogliono un figlio a ricordarci che questa Europa rischia di perdere anche la speranza. 

Siamo noi, i giovani, coloro i quali si battono a scuola e fuori affinché si seguano le idee e non le paure. Ed è proprio la paura a generare morte e violenza. 

Contro di noi è chi erige i muri ai confini generando violenza. Contro di noi è chi non accoglie i rifugiati creando morte. Di questo purtroppo parliamo oggi. 

Concludo dunque questo mio breve intervento ricordandoci domani di festeggiare l’idea di Europa e non l’Europa di cui oggi trattano i quotidiani. Di festeggiare chi è riuscito a scappare dalla guerra e chi si è spostato e ha trovato lavoro. Festeggiamoli insieme ai nostri amici e alle nostre famiglie, perché solo così allora sentiremo la festa. 

Grazie.

Clicca qui per vedere il video dell'intervento

Più che un’Europa con zero emissioni, ​rischiamo d...
21 Feb 2020 10:55

Il Consiglio europeo straordinario che si sta svolgendo da ieri pomeriggio a Bruxelles per cercare di trovare un accordo sul bilancio a lungo termine dell’Unione europea (Quadro finanziario Pluriennale 2021-2027), sta offrendo ancora una volta uno spettacolo di divisione, invece che di unità, come accade sempre in questi negoziati complessi in cui troppo spesso prevale la ricerca dell’interesse nazionale su quello europeo generale.  
na volta, quindi tutti i proclami che ad ogni riunione vengono lanciati sulle ambizioni che deve avere l’Unione europea per gioca [ ... ]

Leggi
Approfondimento: Meccanismo Europeo di Stabilità, ...
06 Dic 2019 14:08

Il Meccanismo Europeo di Stabilità (MES) è stato istituito nel 2011 tramite un accordo intergovernativo sottoscritto dai Paesi della zona Euro allo scopo di garantire la stabilità dell’Eurozona mediante un fondo di sostegno ai Paesi in difficoltà durante la crisi dei debiti sovrani. La sua governance è di fatto nelle mani dei governi nazionali, i quali hanno delegato alla Commissione Europea un ruolo di supervisione e mediazione rispetto ad alcuni aspetti dell’esecuzione delle decisioni e degli interventi. Pur essendo previste diverse regole di voto, oni sono prese praticamen [ ... ]

Leggi
Comunicato Stampa: La riforma del Meccanismo Europ...
06 Dic 2019 13:46

In Italia, la discussione di questi giorni sul Meccanismo Europeo di Stabilità e la sua eventuale riforma è diventata l’ennesima occasione di scontro strumentale che dimostra le ambiguità che serpeggiano nella politica nazionale in merito alla posizione e al ruolo europei dell’Italia. Le polemiche su presunti retroscena del negoziato e le accuse di tradimento della patria non aiutano certo ad affrontare nel merito e con la necessaria responsabilità un tema cruciale per un Paese della zona Euro. tito sulla riforma del MES, che pure in sé rappresenterebbe un passaggio democratic [ ... ]

Leggi

I più letti

Seminario di Ventotene 2019
22 Set 2019 13:16

Il federalismo in Europa e nel Mondo Dall'Unione Monetaria agli Stati Uniti d'Europa Si sono concl [ ... ]

Leggi
Approfondimento: Meccanismo Europeo di Stabilità, che cos'è?
06 Dic 2019 14:08

Il Meccanismo Europeo di Stabilità (MES) è stato istituito nel 2011 tramite un accordo intergovern [ ... ]

Leggi
La Polonia rispetti lo Stato di diritto
28 Lug 2017 19:01

La Gioventù Federalista Europea(GFE), i Giovani Democratici (GD), le associazioni Studicentro, Fut [ ... ]

Leggi
Comunicato Stampa: Mai più fascismi e razzismi
07 Feb 2018 06:29

Scriviamo questo comunicato in seguito ai gravissimi eventi verificatesi nel maceratese, la terribil [ ... ]

Leggi
Verso I Trattati di Roma: #GFE60
12 Mar 2017 15:04Verso I Trattati di Roma: #GFE60

La Gioventù Federalista Europea in occasione della ricorrenza della firma dei Trattati di Roma, ha [ ... ]

Leggi
La GFE sulla "scomparsa" della bandiera europea al MatteoRisponde
13 Nov 2016 12:46La GFE sulla

  La Direzione nazionale della Gioventù Federalista Europa rileva con dispiacere la scomparsa del [ ... ]

Leggi
Altri articoli
Global Week for Future
24 Set 2019 22:25Global Week for Future

Unione politica dell’Europa ed un’Agenzia Mondiale per il Clima La GIOVENTU' FEDERALISTA EUROPEA aderisce alla settimana di mobilitazione globale per il pianeta e promuove la creazione di un’Agenzia Mondiale per il Clima La creazione di un’olitica capace di attuare efficaci politic [ ... ]

Leggi
Seminario di Ventotene 2019
22 Set 2019 13:16

Il federalismo in Europa e nel Mondo Dall'Unione Monetaria agli Stati Uniti d'Europa Si sono conclusi il 6 settembre i lavori della XXXVIII edizione del seminario nazionale e della XXXVI edizione del seminario internazionale di Ventotene 2019, che hanno visto la partecipazione di 150 giovani prove [ ... ]

Leggi
Enjoy your Future - Report finale
06 Mag 2019 21:13

La GFE è lieta di pubblicare il report finale di tutti gli eventi organizzati nell'ambito del progetto Enjoy your Future, partito a fine 2017 e giunto a conclusione all'inizio di quest'anno. Potete trovare il documento al link qui sotto.

Leggi
Le nostre cinque giornate per l’Europa
04 Mag 2019 10:35

Le nostre cinque giornate per l’Europa Un nuovo ’48 per l’Italia e per l’Europa Il 9 maggio, per noi federalisti non è solamente un giorno di festa o di celebrazioni ma soprattutto di lotta per completare una volta per tutte il progetto europeo. La Resistenza non è finita, continua oggi [ ... ]

Leggi
L'Europa che vogliamo - 24.04.2019
23 Apr 2019 10:45

L'Europa che vogliamo!  Flash mob, incontri con i candidati e attività di sensibilizzazione in vista delle elezioni di maggio Comunicato Stampa Congiunto Gioventù Federalista Europea e  Intergruppi federalisti europei di Camera e Senato   [ ... ]

Leggi
EURevolution
19 Nov 2018 19:12

EURevolution - Road to the future   La rete EURevolution aderisce alla campagna europea I choose Europe condividendone i medesimi obiettivi e strumenti in vista delle prossime elezioni europee.   L’obiettivo di Revolution è duplice: fare in modo che i cittadini, soprattutto i giovani, vad [ ... ]

Leggi