A seguito della firma della dichiarazione «Più integrazione europea: la strada da percorrere» da parte dei Presidenti delle Camere basse dei Parlamenti italiano, francese, tedesco e lussemburghese, la Gioventù Federalista Europea ha chiesto e ottenuto un incontro con la Presidente della Camera dei Deputati, Sig.ra On. Laura Boldrini. Di seguito, il testo della lettera redatta dalle sezioni nazionali italiana, francese e tedesca della JEF, e consegnata dalla delegazione GFE durante l’incontro del 25 settembre 2015.

I Giovani Federalisti Europei (JEF, Jeunes Européens Fédéralistes) sono consapevoli delle molteplici sfide che l’Unione europea deve affrontare. Tuttavia, ritengono fondamentale un approccio condiviso dai 28 Stati membri nel risolvere problemi comuni. Numerose crisi – come l’attuale crisi economica – possono presentarsi con il rischio di indebolire il processo di integrazione europea e di mettere in discussione la validità delle sue istituzioni – in particolare l’Unione economica e monetaria. Per prevenire e superare queste situazioni in futuro, l’Ue deve affrontare un processo di riforme per quanto riguarda i suoi poteri e le sue istituzioni. Inoltre, l’Unione europea ha bisogno di una politica pubblica efficiente per diminuire il deficit democratico che separa i cittadini europei dalle istituzioni europee e per combattere la mancanza generale di interesse verso il processo di integrazione.

Per questo motivo le sezioni dei Giovani Federalisti Europei di Francia, Germania e Italia appoggiano l’iniziativa trans-frontaliera della Dichiarazione congiunta tra i Presidenti della Camera di Francia, Germania e Italia e abbracciano l’idea degli Stati Uniti d’Europa promossa da queste importanti figure politiche che rappresentano i cittadini europei.

Tuttavia il titolo della Dichiarazione (“Più integrazione europea: la strada da percorrere”) e, più in generale, i contenuti del documento, non sono prettamente federalisti. L’importanza del messaggio della Dichiarazione è cruciale, in particolare in relazione al momento storico che stiamo vivendo. In un momento in cui l’Europa affronta, con evidente debolezza, un periodo di stagnazione economica e le tragedie dell’immigrazione, abbandonando il resto del mondo a risolvere da solo i suoi conflitti e senza affrontare quelli che si sono creati dentro i suoi confini, questa Dichiarazione rappresenta, senza alcun dubbio, una possibilità concreta per i rappresentanti politici e per i cittadini dell’unione, di rendersi conto dell’importanza di un approccio federalista nel risolvere problemi comuni. Infatti, numerosi po¬litici europei si limitano ad ignorare il problema o, addirittura, a riproporre sentimenti nazionalisti che speravamo fossero stati abbandonati con l’ultimo conflitto europeo (ad esempio la costruzione del muro in Ungheria o l’utilizzo di numeri identificativi in Repubblica Ceca).

Il testo della Dichiarazione mostra il percorso per un futuro che non comprenda questo tipo di comportamenti che si distaccano dall’idea di civiltà europea, in favore del ritorno all’idea europea di pace, giustizia e democrazia. Il documento sostiene non solo che questi obiettivi siano difficili da raggiungere, ma sottolinea anche i problemi principali della crisi che affligge l’Unione. Non possiamo risolvere né la crisi economica, né il problema dei rifugiati e del fenomeno migratorio senza una riforma delle Istituzioni Europee e senza la creazione di una politica federale europea per materie che concernono l’economia, gli Affari esteri e l’Immigrazione. I federalisti, che sono troppo spesso considerati come una Cassandra delle vicissitudini europee, potrebbero aver trovato finalmente nuovi interlocutori in un momento favorevole della storia europea.

Condividiamo e supportiamo la chiamata per una firma dei Presidenti di tutte le Assemblee parlamentari degli Stati membri dell’Ue che conclude la Dichiarazione. È fondamentale coinvolgere tutti gli Stati membri in un processo di maggiore integrazione europea con il fine di assicurarsi che rimanga aperto e partecipativo.

 

Il Regolamento di Dublino non piace a nessuno, ma ...
13 Giu 2018 10:55Il Regolamento di Dublino non piace a nessuno, ma gli Stati non lo cambiano

Il 6 giugno, in seguito al vertice europeo dei ministri dell’Interno, è virtualmente fallito il progetto di riforma del Regolamento di Dublino III. Tre giorni dopo la nave Aquarius (appartenente alla ONG SOS Méditerranée), con a bordo 629 migranti tutti provenienti dalle coste libiche, si vedeva interdetta la possibilità di far sbarcare i suoi passeggeri sulle coste italiane a seguito di una discussa decisione del neo-ministro Matteo Salvini. Al momento della stesura di questo articolo la nave si sta dirigendo verso il porto di Valencia dove il primo ministro spagnolo Pedro Sánchez si  [ ... ]

Leggi
Mattarella garante degli interessi dei cittadini. ...
29 Mag 2018 13:30

Attaccare le istituzioni e, in particolare, il principale garante della nostra Costituzione, il Presidente della Repubblica, è di per sé un atto pericoloso, che diventa del tutto inaccettabile quando l’accusa è di attentato alla Costituzione nei confronti di una figura che sta, invece, difendendo il principio di equilibrio tra i poteri dello Stato dettato dalla Costituzione nell’interesse di tutti i cittadini italiani. La Costituzione è il simbolo e il baluardo della Democrazia in cui viviamo. Chi si erge a difensore del popolo, cercando di aizzare i cittadini contro le Istituzioni i [ ... ]

Leggi
24 Maggio 2018 – Montecitorio, Roma: Flashmob in p...
24 Mag 2018 13:31

La Gioventù Federalista Europea invoca un’Europa dei cittadini europei, federale e democratica e mette in guardia sul destino dell’Unione Europea, celebrando il funerale dell’Europa di Ventotene immaginata dai Padri Fondatori, vittima degli egoismi scellerati dei capi di stato e di governo. “Il 9 maggio si dovrebbe celebrare la Festa dell'Europa. Noi ci chiediamo, oggi, cosa ci sia rimasto da festeggiare. Dopo anni di crisi, i cittadini sono stanchi e ormai privi di fiducia nei confronti di istituzioni percepite come distanti, mentre problemi e fenomeni di portata continentale e glob [ ... ]

Leggi
24 maggio 2018, Lettera a Giuseppe Conte President...
24 Mag 2018 13:02

Alla cortese attenzione del Professor Giuseppe Conte Presidente del Consiglio dei Ministri incaricato, Nel farle le congratulazioni e i migliori auguri per la nomina, Le scriviamo preoccupati perché, come ioventù Federalista Europea riteniamo i prossimi mesi cruciali alla luce della crisi stru [ ... ]

Leggi
Comunicato stampa: Our vision for Europe
12 Mag 2018 17:31

”Our Vision for Europe” – l’appello della Gioventù Federalista Europea per chiedere di trasmettere i dibattiti televisivi fra i principali candidati alle elezioni europee.ong>Incentiviamo l’affluenza alle elezioni europee, facciamo servizio pubblico!  La Gioventù Federalista Europe [ ... ]

Leggi
Lettera inviata alle redazioni RAI: Our vision for...
12 Mag 2018 17:15

Roma, 12 maggio 2018 Gentilissimi, Generazioni di europei sono cresciute con “Europe, douze points!”. Se possiamo guardare l’Eurovision Song Contest in tutta Europa e oltre, su tutti i principali canali televisivi, dovremmo avere anche la possibilità di guardare i dibattiti per le elezion [ ... ]

Leggi
NO ALL'EUROPA DEI GOVERNI, SÌ ALL'EUROPA DEI POPOL...
30 Apr 2018 11:20

Il 9 maggio si dovrebbe celebrare la Festa dell'Europa. Noi ci chiediamo, oggi, cosa ci sia rimasto da festeggiare. Dopo anni di crisi, i cittadini sono stanchi e ormai privi di fiducia nei confronti di istituzioni percepite come distanti, mentre problemi e fenomeni di portata continentale e globale [ ... ]

Leggi
Mai Più Fascismi
24 Feb 2018 12:08Mai Più Fascismi

March for Europe 2017, Roma 27 Marzo, - Fascism + Federation   Aderiamo con convinzione all'appello "ai più fascismi rivolto a tutte le istituzioni democratiche, promosso e sostenuto dall'ANPI e dalle tante realtà che fanno dell'antifascismo un impegno quotidiano e il denominatore comune del  [ ... ]

Leggi
Comunicato Stampa: Mai più fascismi e razzismi
07 Feb 2018 06:29

Scriviamo questo comunicato in seguito ai gravissimi eventi verificatesi nel maceratese, la terribile vicenda di una giovane ragazza e l’attacco xenofobo da parte di un militante neofascista che ha sparato su un gruppo di persone di origine straniera. Alla luce di quanto accaduto, aderiamo con con [ ... ]

Leggi
Comunicato Stampa: Accordi con la Libia: una viola...
17 Nov 2017 13:15

L'ennesima tragedia avvenuta nel Mediterraneo, lunedì 6 novembre, che ha segnato la morte di almeno [ ... ]

Leggi
Comunicato Stampa: la Resistenza Europea non è anc...
03 Nov 2017 21:52

In seguito all’avvenuta conferma della manifestazione di Roma promossa da Forza Nuova per il 4 nov [ ... ]

Leggi
Comunicato condiviso delle associazioni giovanili ...
26 Ago 2017 15:45

Alla luce dell’inquietante “squadrismo da tastiera” che imperversa sui social network, Noi gi [ ... ]

Leggi
La Polonia rispetti lo Stato di diritto
28 Lug 2017 19:01

La Gioventù Federalista Europea(GFE), i Giovani Democratici (GD), le associazioni Studicentro, Fut [ ... ]

Leggi
L’importanza di chiamarsi Enrico. Lettera aperta a...
26 Lug 2017 12:14L’importanza di chiamarsi Enrico. Lettera aperta al Presidente della Regione Toscana

Si riporta di seguito la lettera redatta dal Segretario del Centro regionale MFE della Toscana indi [ ... ]

Leggi
Comunicato stampa - XXIII Congresso Gioventù Feder...
29 Mag 2017 11:49Comunicato stampa - XXIII Congresso Gioventù Federalista Europea

Il neoeletto Ufficio di Segreteria GFE I giovani federalisti a Trento per il rilancio della battagl [ ... ]

Leggi
Presa di posizione della Gioventù Federalista Euro...
25 Mag 2017 16:23

La Gioventù Federalista Europea condanna le gravissime violazioni dei diritti umani contro i sogget [ ... ]

Leggi
Gli europeisti uniti per rilanciare l’Europa
23 Mar 2017 17:57

Il fronte europeista è oggi unito per rilanciare il progetto di unità dell’Europa su basi demo [ ... ]

Leggi
Altri articoli