Ritornare a Ventotene per continuare la battaglia federalista è il messaggio della Gioventù Federalista Europea.

 

Dopo l'ultimo accordo raggiunto dai capi di Stato e di Governo per trovare una soluzione al "caso Grecia" il metodo intergovernativo ha definitivamente mostrato i suoi gravi limiti ed ha reso chiara a tutti l'instabilità dell'attuale Unione. L'accordo raggiunto ha avuto come unico risultato quello di rimandare un'ulteriore inevitabile crisi. Se vogliamo evitare un disastro annunciato dobbiamo comprendere che stiamo vivendo una crisi sistemica nel nostro continente che necessita di soluzioni istituzionali e strutturali. Occorre da parte dell'attuale leadership europea quello che Schuman definiva "uno sforzo creativo per il mantenimento della pace".

Occorre riprendere le idee dei padri fondatori, occorre tornare a lottare per realizzare un'Europa sociale, democratica, solidale e federale. Solo così riusciremo ad avere gli strumenti per avere una soluzione per il dramma dell'immigrazione, per rilanciare lo sviluppo e per salvaguardare la democrazia che vada oltre gli egoismi degli Stati nazionali.

Molte voci hanno avvertito la necessità di dare una nuova lettura al manifesto per un'Europa libera e unita, scritto durante gli anni della Resistenza a Ventotene dal contributo di intellettuali come Spinelli, Rossi e Colorni. Questa è la chiave di volta per comprendere che ormai la lotta progressista contro i rigurgiti nazionalisti, razzisti e xenofobi che vediamo alzare la testa in più parti d'Europa si attua nella sostanziale contrapposizione tra chi si impegna per la salvaguardia e il completamento del progetto europeo e tra chi lo vuole distruggere.

In questo senso constatiamo che numerosi commentatori, politici, intellettuali, sindacati, associazioni siano dell'idea di arrivare finalmente a veder realizzata un'Europa politica: da Hollande a Renzi, dalla Ces e la Cgil a numerosi parlamentari europei come Pittella e Verhofstadt.

Vediamo appelli sempre più insistenti dalle colonne dei quotidiani nazionali perché l'Italia prenda l'iniziativa e si lanci in avanti (anche in accordo col Parlamento europeo) per proporre una nuova fase costituente in Europa. Effettivamente non possiamo continuare a rimandare, la scelta per il popolo europeo è di "unirsi o perire" di fronte alle gravi crisi internazionali che stiamo vivendo. Non esistono "piani B" o fantomatici ritorni al nazionalismo: l'interdipendenza dimostrata dalle economie europee in 7 anni di crisi dimostra che l'euro ha bisogno di un'unica politica economica.

Con il referendum greco i cittadini europei hanno realizzato che la democrazia non possa esser più racchiusa entro i soli confini degli Stati nazionali. Diceva De Gasperi che "politica vuol dire realizzare", cosa aspettiamo a costruire gli strumenti necessari per salvare l'idea che l'Europa rappresenta? Dopo la firma del piano Juncker, perché non rilanciare immediatamente le quattro unioni?
Servono soluzioni che vadano oltre Triton per evitare ulteriori tragedie nel Mediterraneo, come possiamo lasciar correre su ulteriori stragi non assumendocene le gravi responsabilità? Dobbiamo lasciare che il mondo bruci perché sullo scenario internazionale abbiamo un'Europa priva di un'unica politica estera efficace?  

Non possiamo lasciare disintegrare la solidarietà faticosamente realizzatasi in decenni di pace nel nostro continente, dobbiamo portare a termine la battaglia per la Federazione europea. 

In questa lotta l'Italia può davvero fare la differenza per rilanciare la locomotiva dell'integrazione e dello sviluppo, con il coraggio di presentare la via dell'Unione politica a un asse franco-tedesco ormai arenatosi sull'esclusivo dibattito economico. E allora avanti verso gli Stati Uniti d'Europa, "La via da percorrere non è facile, né sicura. Ma deve essere percorsa, e lo sarà!"

Il Regolamento di Dublino non piace a nessuno, ma ...
13 Giu 2018 10:55Il Regolamento di Dublino non piace a nessuno, ma gli Stati non lo cambiano

Il 6 giugno, in seguito al vertice europeo dei ministri dell’Interno, è virtualmente fallito il progetto di riforma del Regolamento di Dublino III. Tre giorni dopo la nave Aquarius (appartenente alla ONG SOS Méditerranée), con a bordo 629 migranti tutti provenienti dalle coste libiche, si vedeva interdetta la possibilità di far sbarcare i suoi passeggeri sulle coste italiane a seguito di una discussa decisione del neo-ministro Matteo Salvini. Al momento della stesura di questo articolo la nave si sta dirigendo verso il porto di Valencia dove il primo ministro spagnolo Pedro Sánchez si  [ ... ]

Leggi
Mattarella garante degli interessi dei cittadini. ...
29 Mag 2018 13:30

Attaccare le istituzioni e, in particolare, il principale garante della nostra Costituzione, il Presidente della Repubblica, è di per sé un atto pericoloso, che diventa del tutto inaccettabile quando l’accusa è di attentato alla Costituzione nei confronti di una figura che sta, invece, difendendo il principio di equilibrio tra i poteri dello Stato dettato dalla Costituzione nell’interesse di tutti i cittadini italiani. La Costituzione è il simbolo e il baluardo della Democrazia in cui viviamo. Chi si erge a difensore del popolo, cercando di aizzare i cittadini contro le Istituzioni i [ ... ]

Leggi
24 Maggio 2018 – Montecitorio, Roma: Flashmob in p...
24 Mag 2018 13:31

La Gioventù Federalista Europea invoca un’Europa dei cittadini europei, federale e democratica e mette in guardia sul destino dell’Unione Europea, celebrando il funerale dell’Europa di Ventotene immaginata dai Padri Fondatori, vittima degli egoismi scellerati dei capi di stato e di governo. “Il 9 maggio si dovrebbe celebrare la Festa dell'Europa. Noi ci chiediamo, oggi, cosa ci sia rimasto da festeggiare. Dopo anni di crisi, i cittadini sono stanchi e ormai privi di fiducia nei confronti di istituzioni percepite come distanti, mentre problemi e fenomeni di portata continentale e glob [ ... ]

Leggi
24 maggio 2018, Lettera a Giuseppe Conte President...
24 Mag 2018 13:02

Alla cortese attenzione del Professor Giuseppe Conte Presidente del Consiglio dei Ministri incaricato, Nel farle le congratulazioni e i migliori auguri per la nomina, Le scriviamo preoccupati perché, come ioventù Federalista Europea riteniamo i prossimi mesi cruciali alla luce della crisi stru [ ... ]

Leggi
Comunicato stampa: Our vision for Europe
12 Mag 2018 17:31

”Our Vision for Europe” – l’appello della Gioventù Federalista Europea per chiedere di trasmettere i dibattiti televisivi fra i principali candidati alle elezioni europee.ong>Incentiviamo l’affluenza alle elezioni europee, facciamo servizio pubblico!  La Gioventù Federalista Europe [ ... ]

Leggi
Lettera inviata alle redazioni RAI: Our vision for...
12 Mag 2018 17:15

Roma, 12 maggio 2018 Gentilissimi, Generazioni di europei sono cresciute con “Europe, douze points!”. Se possiamo guardare l’Eurovision Song Contest in tutta Europa e oltre, su tutti i principali canali televisivi, dovremmo avere anche la possibilità di guardare i dibattiti per le elezion [ ... ]

Leggi
NO ALL'EUROPA DEI GOVERNI, SÌ ALL'EUROPA DEI POPOL...
30 Apr 2018 11:20

Il 9 maggio si dovrebbe celebrare la Festa dell'Europa. Noi ci chiediamo, oggi, cosa ci sia rimasto da festeggiare. Dopo anni di crisi, i cittadini sono stanchi e ormai privi di fiducia nei confronti di istituzioni percepite come distanti, mentre problemi e fenomeni di portata continentale e globale [ ... ]

Leggi
Mai Più Fascismi
24 Feb 2018 12:08Mai Più Fascismi

March for Europe 2017, Roma 27 Marzo, - Fascism + Federation   Aderiamo con convinzione all'appello "ai più fascismi rivolto a tutte le istituzioni democratiche, promosso e sostenuto dall'ANPI e dalle tante realtà che fanno dell'antifascismo un impegno quotidiano e il denominatore comune del  [ ... ]

Leggi
Comunicato Stampa: Mai più fascismi e razzismi
07 Feb 2018 06:29

Scriviamo questo comunicato in seguito ai gravissimi eventi verificatesi nel maceratese, la terribile vicenda di una giovane ragazza e l’attacco xenofobo da parte di un militante neofascista che ha sparato su un gruppo di persone di origine straniera. Alla luce di quanto accaduto, aderiamo con con [ ... ]

Leggi
Comunicato Stampa: Accordi con la Libia: una viola...
17 Nov 2017 13:15

L'ennesima tragedia avvenuta nel Mediterraneo, lunedì 6 novembre, che ha segnato la morte di almeno [ ... ]

Leggi
Comunicato Stampa: la Resistenza Europea non è anc...
03 Nov 2017 21:52

In seguito all’avvenuta conferma della manifestazione di Roma promossa da Forza Nuova per il 4 nov [ ... ]

Leggi
Comunicato condiviso delle associazioni giovanili ...
26 Ago 2017 15:45

Alla luce dell’inquietante “squadrismo da tastiera” che imperversa sui social network, Noi gi [ ... ]

Leggi
La Polonia rispetti lo Stato di diritto
28 Lug 2017 19:01

La Gioventù Federalista Europea(GFE), i Giovani Democratici (GD), le associazioni Studicentro, Fut [ ... ]

Leggi
L’importanza di chiamarsi Enrico. Lettera aperta a...
26 Lug 2017 12:14L’importanza di chiamarsi Enrico. Lettera aperta al Presidente della Regione Toscana

Si riporta di seguito la lettera redatta dal Segretario del Centro regionale MFE della Toscana indi [ ... ]

Leggi
Comunicato stampa - XXIII Congresso Gioventù Feder...
29 Mag 2017 11:49Comunicato stampa - XXIII Congresso Gioventù Federalista Europea

Il neoeletto Ufficio di Segreteria GFE I giovani federalisti a Trento per il rilancio della battagl [ ... ]

Leggi
Presa di posizione della Gioventù Federalista Euro...
25 Mag 2017 16:23

La Gioventù Federalista Europea condanna le gravissime violazioni dei diritti umani contro i sogget [ ... ]

Leggi
Gli europeisti uniti per rilanciare l’Europa
23 Mar 2017 17:57

Il fronte europeista è oggi unito per rilanciare il progetto di unità dell’Europa su basi demo [ ... ]

Leggi
Altri articoli